RW5 è una scarpa adatta per praticare il ciclismo con ogni condizione meteo, in qualsiasi situazione e anche ad altitudini elevate. Aggiungiamo che la suola di questa calzatura nera con fregi gialli (unica colorazione disponibile) è compatibile sia con le classiche tacchette pedali a tre fori, sia con pedali di generazione Spd, di solito utilizzati nel mountain biking, e questa caratteristica amplia lo spettro di utilizzo delle RW5 anche a tutti coloro che al classico pedale stradistico preferiscono la comodità dell’aggancio su entrambi i lati del pedale, rendendo le RW5 ancora più versatili e polivalenti.

Come solitamente accade per tutte le scarpe prodotte da Shimano, anche le RW5 adottano un design sobrio, quasi austero. La tomaia si caratterizza per una finitura nera opaca, fatti salvi i fregi gialli che colorano la parte laterale e quella della talloniera, aggiungendo un po’ di colore alle scarpe. In realtà, quelli che alla luce del sole appaiono semplicemente come fregi gialli, di notte, o in genere in situazioni di scarsa esposizione alla luce, si illuminano, rendendo il ciclista chiaramente visibile anche a decine di metri di distanza. I fregi sono infatti realizzati con materiale fluorescente e rifrangente a 360 gradi, caratteristica che migliora non di poco le qualità della scarpa dal punto di vista della sicurezza.

La tomaia accoppia della microfibra posta più all’esterno con una membrana in materiale impermeabile chiamato Dryshield. All’interno troviamo invece un rivestimento felpato, destinato a entrare in contatto con il piede. Il rivestimento interno
caratterizza anche il collare che avvolge la caviglia, che è elemento immancabile per una calzatura pensata per affrontare il freddo. A essere felpato è inoltre il sottopiede, per garantire maggiori isolamento e ritenzione del calore. La parte esterna del collare, infine, è realizzata in neoprene, materiale che assolve al doppio compito di non penalizzare durante la pedalata la mobilità articolare di questa parte del corpo e di proteggere innanzitutto dal freddo e poi anche dall’acqua. La RW5 è inoltre una scarpa ottimamente areata grazie ai microfori realizzati sulla punta e sulla porzione laterale della tomaia. La suola è costruita in nylon con spessori differenziati per contenere il peso: il paio che abbiamo testato, in taglia 43, ha fermato l’ago della bilancia a 760 g.

Il sistema di chiusura è pensato con il duplice obiettivo di assicurare una ritenzione uniforme e, soprattutto, di isolare il più possibile il piede dagli agenti esterni. Sotto la linguetta centrale troviamo dunque un sistema definito ad allacciatura rapida, perché la chiusura si gestisce grazie a dei lacci governati a loro volta da un tirante che stringe uniformemente la tomaia sul collo del piede. Per allentare la ritenzione è sufficiente rilasciare il pulsante posto sul tirante stesso. Il sistema a lacci è poi corredato esternamente da quello a strap, che chiude il risvolto esterno della tomaia e che, più che altro, ha la funzione di isolare al meglio il piede ed evitare l’accesso di acqua e dell’aria fredda.

Esattamente come i modelli di vertice della collezione scarpe Shimano, anche le RW5 utilizzano la calzata Dynalast, ottimizzata in base alle esigenze ergonomiche del piede durante l’intero ciclo di pedalata. La Dynalast Shimano è una calzata in cui la sezione della
punta è leggermente rialzata per agevolare una fase di trazione uniforme ed efficiente sotto il profilo energetico. La sagoma Dynalast ha permesso di ottimizzare le perdite di potenza che solitamente si verificano nell’intervallo radiale compreso tra 200 e 360 gradi dell’intera rivoluzione di pedalata (dove lo “0” corrisponde al punto morto superiore).
Nello specifico, con la calzata Dynalast la perdita di potenza registrata in quell’arco radiale è stata ridotta del 5.23 per cento. Le taglie vanno dalla 38 alla 48, senza mezze misure. Le RW5 hanno un prezzo al pubblico di 170 euro.